Vita da Slime

Autori: Fuse, Taiki Kawakami

Editore: Star Comics

Genere: Shonen

Prezzo: 4.90 €

Accoltellato e ridotto in fin di vita fin dalle prime pagine del manga, Satoru Mikami affronta la morte con brevi pensieri, rimpianti, ricordi e qualche desiderio. Ad ogni frase importante una voce metallica gli assegna un corpo “che non necessiti di sangue” e delle abilità, “Predatore” e “Grande Saggio” (vi lascio scoprire per quale motivo queste due… ahahah).

Poco dopo essere effettivamente morto, Satoru si risveglia. Ci impiega un po’ a rendersi conto di essersi reincarnato in uno Slime, una piccola creatura gelatinosa conosciuta in molti ambienti fantasy. Qui, nel nuovo mondo a cui appartiene, incontra Veldra, un antico drago sigillato all’interno della caverna dove il nostro protagonista è rinato e con lui stringe un patto.

Imparando a conoscere e ad utilizzare appieno le sue abilità, lo Slime diventa in breve tempo estremamente potente e fuoriesce dalle grotte in cui è vissuto in questo breve periodo. Il mondo esterno è abitiato dalle classiche creature fantasy: goblin, elfi, nani, demoni, umani e chissà che altro ancora.

Da qui inizia il suo viaggio e la sua grande avventura…

Annunci

The Seven Deadly Sins

The Seven Deadly Sins

Autore: Nakaba Suzuki
Editore: Star Comics
Prezzo: 4,30 €
Genere: Shonen

 

I Seven Deadly Sins (Sette Peccati Capitali) sono sette cavalieri ritenuti colpevoli di crimini contro la corona. Trattati alla stregua di criminali, vengono, si racconta, sconfitti dai “Cavalieri Sacri” e banditi dal regno.

Dieci  anni dopo Elizabeth, figlia del vecchio re assassinato segretamente dagli stessi Cavalieri Sacri, che si dice proteggano il regno, parte alla ricerca dei Seven Deadly Sins, nutrendo la speranza che essi possano sconfiggere i nemici del regno e rimettere a posto le cose. La ragazza incontra così Meliodas, un ragazzo che gestisce una locanda “mobile”, al quale si confida e racconta come stanno realmente le cose.

Ma Elizabeth non sa che Meliodas è solo l’inizio del suo viaggio, che la ha portata a conoscere il primo dei Seven Deadly Sins: l’Ira, col simbolo del Drago.

Uno shonen fantasy come non se ne vedevano da tantissimo tempo. Disegni impeccabilmente disegnati a mano, vecchio stile. Sembra di fare un balzo nel passato per ritrovare gli elementi di alcuni dei più bei manga fantasy che hanno fatto la storia… Adorabile… peccato per la trimestralità…