Il Corvo – Memento Mori

Autori: Recchioni, Dell’Edera, Niro, Scalera, Dinisio

Genere: Fumetti Italia (circa)

Editore: BD

Prezzo: 3,90 €

Il Corvo, personaggio creato da Jemes O’Barr alla fine degli anni ’80, è uno spirito della vendetta, risorto dopo una morte violenta per pareggiare i conti. Ma il Corvo non è uno solo, sono molte le vittime risvegliate, ciascuna con una differente storia alle spalle e con diversi demoni con cui fare i conti. Il più famoso è sicuramente Eric Draven, il primo nato come graphic novel e portato su pellicola successivamente nel 1994.

Memento Mori è attuale, per ambienti e tematiche: David è il Corvo della nostra storia, ucciso durante un attacco terroristico da tre kamikaze che hanno portato a tutta velocità un furgone in mezzo ad una processione, lasciando una scia di vittime dietro di se (già abbastanza toccante ripensando alle tragedie di questi ultimi anni).

Senza pace, David risorge, accompagnato dall’oscuro volatile che gli dona i poteri, in cerca di risposte e di vendetta. Il resto, lo leggerete voi.

Chiude il volumetto una short story che parla di Ecatombe, probabilmente un Corvo antico, con uno stile differente ma altrettanto bello.

Ah, dimenticavo, Memento Mori è tutto firmato da autori completamente italiani!

Annunci

Ad Astra

AdAstra1

Autore:  Mihachi Kagano

Genere: Seinen

Prezzo: 4,90€

Editore: Star Comics

Ambientato nella Sicilia ai tempi della conflitto tra Roma e Cartagine, la storia si apre con la vittoria dell’esercito romano sull’esercito cartaginese guidato da Amilcare. Alla sconfitta segue una forte umiliazione da parte dei romani verso Cartagine, un’umiliazione che non passa inosservata agli occhi del piccolo Annibale, che assiste agli eventi e, indispettito, arriva addirittura a sfidare gli spocchiosi romani.

Un fleshback sul passato di Annibale, sull’origine del suo nome e sul mistero che si nasconde in questo cartaginese promettente….

Appena raggiunta l’età dei 27 anni Annibale decide di riportare Cartagine al suo vecchio splendore, arruolandosi e marciando verso i poderi romani.

Dopo una serie di sconfitte anche Roma tirerà fuori, ancora a sua insaputa, un astro nascente della strategia di guerra: Scipione.

Rivisitazione della storia romana, con aggiunte mistiche, che danno quel tocco di sovrannaturale agli eventi storici, comunque ben ricostruiti.

Maoyu. Il re dei demoni e l’eroe

Maoyu

Autore:  Akira Ishida (disegni), Mamare Touno (sceneggiatura)

Genere: Shonen

Prezzo: 4.5€

Editore: Planet Manga

 

A prima vista e leggendo le prime pagine di questo manga, potremmo considerarlo la solita storia fantasy. In realtà, questo prodotto va oltre le prime apparenze.

L’eroe è un ragazzo che vuole uccidere il Re dei demoni, una donna che risulta, oltre ad avere un incredibile sensualità, anche grandi capacità di analisi economiche. I Regni umani e quelli demoniaci sono in un conflitto perenne, dal quale però, alcuni Regni degli umani hanno un enorme vivacità di consumi ed economici. Per affrontare i demoni, gli umani si sono uniti, quindi tra i vari regni si sono scambiati conoscenze tecnologiche, mediche e scientifiche. In pratica questo conflitto è diventato indispensabile per la società umana.

La regina demone propone all’eroe di andare ad osservare cosa avviene nelle varie terre, per cercare un compromesso con tutti.

Il viaggio comincia…..

Il manga disegnato da Akira Ishida è tratto da una serie light novel scritta da Mamare Touno, in cui i riferimenti a conoscenze tecnologiche e scientifiche sono molto curate da permettere al lettore di assimilarle.

Più si ci addentriamo nella storia e più il nostro interesse verso questi personaggi aumenta, i combattimenti in realtà vengono sostituiti da nozioni economiche, ovvero la Regina demoniaca affronta situazioni delicate al posto che con la forza con una grande attitudine nel dialogare nel commercio.

Possiamo affermare di avere tra le mani un manga completamente diverso, dai soliti fantasy che eravamo abituati. L’influenza degli RPG si nota ma soltanto per dare le basi alla storia inizialmente.

 

Fabio Jubei Valerio

Contributo fornito dalla redazione di Mondo Japan

http://www.mondojapan.net

Sankarea

Sankarea1 JktAutore: Mitsuru Hattori

Editore: GP Publishing

Prezzo: 4,40€

Genere: shonen, love commedy

 

Chihiro Furuya è un normale ragazzo delle superiori, appassionato di zombie: guarda tutti i film, legge tutti i libri, gioca a tutti i videogames che riguardano i non-morti.

Rea Sanka è la figlia del direttore della scuola, cresciuta in una famiglia ricca e molto attenta all’immagine, vive una vita di privazioni, divieti e obblighi imposti dal padre, dal comportamento anche un po’ sospetto.

I due ragazzi si conoscono e le loro strade si intrecciano un po’ per caso, ma questa conoscenza, che sfocerà in collaborazione per degli esperimenti di Chihiro, porterà alla creazione di una pozione in grado di riportare in vita animali e persone, trasformandoli però in zombies. Rea è la prima persona ad essere trasformata, manterrà per fortuna la sua personalità, ma il suo corpo sperimenterà un po’ alla volta tutte le fasi del diventare cadavere

Una love commedy simpatica e fresca, una storia che nasce e cresce tra due ragazzi diventando un po’ alla volta qualcosa di più tra un ragazzo e una zombie.

All You Need Is Kill

All you need is killAutori: Hiroshi Sakurazaka, Ryosuke Takeuchi, Takeshi Obata

Editore: Planet Manga

Prezzo: 4,2 € 

Genere: Seinen

 

Keiji Kiriya è un soldato semplice che rimane intrappolato in un loop di morte senza capire come possa essere iniziato.

L’umanità è assediata da una razza aliena che sta conquistando l’intero pianeta e tutte le forze militari sono spiegate per resistere all’invasione; è così che Keiji si trova a dover combattere in guerra contro i misteriosi Mimic, solo che ogni volta che muore, si sveglia nella sua branda, il giorno prima della battaglia.

Inizia così a rivivere in continuazione gli stessi momenti ripetuti all’infinito, ad andare sempre sullo stesso campo e a morire, giorno dopo giorno, durante lo scontro con gli alieni… ma un po’ alla volta Keiji impara dalle sue vite precedenti ed evolve il proprio stile di combattimento, arrivando anche a lottare a fianco di Rita Vrataski, la “Dea della Guerra” o “Full Metal Bitch“, appartenente all’elite scelta dell’esercito americano.

 

Il manga evento dal quale è stato tratto il film Edge of Tomorrow, disegnato dalla stessa matita di Death Note e Bakuman. Un’evoluzione continua e senza sosta. Grandioso.

Rinne

rinne
Autori: Rumiko Takahashi
Editore: Starcomics
Prezzo: 4,20€
Genere: Shonen
La studentessa Sakura Mamiya ha il dono di poter vedere i fantasmi. Nella sua stessa classe, è arrivato un compagno dai capelli rossi di nome Rinne Rokudo, il quale è una sorta di shinigami che ha il compito di trasportare le anime dei morti, rimaste legate al mondo dei vivi, a causa di qualche rimpianto terreno, alla ruota della reincarnazione.
Da questo spunto iniziano le avventure dei due ragazzi, che si troveranno a vivere avvenimenti particolari, combattimenti e vicende tra il divertente e il drammatico.
Personalmente, già all’epoca dell’uscita del primo numero di Rinne, nutrivo alcuni dubbi sul valore della storia, adesso che ho avuto la possibilità di leggerlo, ritengo che i miei dubbi erano fondati.
Io che ho apprezzato la Takahashi per le opere di grande valore come il divertentissimo “Lamù”, il sentimentale “Maison Ikkoku” e “Il Bosco delle Sirene”, vedere un manga piuttosto scialbo, mi ha dato l’impressione, che la “principessa dei Manga”, abbia perso la sua verve di originalità. Rinne mi sembra un mix mal riuscito tra “Ranma 1/2” e “Inuyasha”, in cui per catturare l’attenzione del lettore, si inseriscono sempre nuovi personaggi. La trama la trovo senza mordente, priva di interessi, per dirla in breve noiosa. Il contesto dei due ragazzi che all’inizio non son affiatati tra loro, con la parte maschile sempre molto fredda e presuntuosa, per poi pian piano sfociare in un interesse reciproco, mi sembra fin troppo abusata.
Questo è il caso di dire: “non tutte le ciambelle vengono con il buco!”
Fabio Jubei Valerio
Contributo fornito dalla redazione di Mondo Japan