Magical Girl Spec-Ops Asuka

Autori: Makoto Fukami, Seigo Tokiya

Genere: Seinen

Editore: J-Pop

Prezzo: 6.50€

Tre anni dopo l’evento disastroso che ha visto la sconfitta della creatura conosciuta come Disbeast, Asuka vive in pace.

Al tempo del conflitto era una Magical Girl, una guerriera con poteri sovrannaturali ottenuti tramite l’unione con entità dalle origini misteriose. Ma dietro quell’aspetto adorabile si contrappone l’orrore dei campi di battaglia disumani in cui le Magical Girl agiscono. Le creature contro cui combattono nascondono anch’esse, dietro alle fattezze di carini animaletti, una violenza ed una crudeltà inaudite.

Oggi, purtroppo, una nuova minaccia costringerà Asuka ad imbracciare di nuovo le armi, come se l’incubo non fosse mai finito…

Un manga dall’aspetto e dal titolo relativamente innocui, che racchiude al suo interno scene decisamente crude e violente. Storia non proprio originale come inizio ma che prende una piega differente e molto più “seinen”. All’opera, come valore aggiunto, ha collaborato un Military Advisor, Naoya Tamura, per rendere quanto più realistiche e veritiere tutte le informazioni e le scene di natura militare.

Annunci

Armed Girl’s Machiavellism

Autori: Yuya Kurokami, Karuna Kanzaki

Editore: J-Pop

Genere: Shonen

Prezzo: 5.90€

L’istituto coeducativo Aichi è un luogo scolastico quasi totalmente femminile. Le ragazze, specialmente il corpo delle “Cinque Spade Celesti”, esercitano un controllo quasi assoluto sulla vita dei poveri ragazzi che si trovano a dover frequentare questa scuola. Come se ciò non bastasse, tutte le studentesse sono autorizzate a girare armate, ma solo le Cinque, che sono a capo dell’istituto, possono portare la spada.

Fudo Nomura è appena stato trasferito, è un’amante della libertà che non sopporta le costrizioni. Si troverà a dover combattere per poter mantenere la propria indipendenza e dovrà farlo a mani nude. I colpi segreti che Nomura sferra, tuttavia, hanno dei nomi che qualcuno già conosce… La misteriosa “imperatrice” è in qualche modo legata al nostro protagonista.

Shonen scolastico dove tutto gira intorno a lotte di potere, combattimenti ai limiti del possibile, situazioni particolari e simpatiche tra Fudo e le ragazze che tenteranno di rieducarlo.

 

Tre ragazze scatenate

treragazzescatenate

Autore: Tomohiro Matsu (storia) – Yohei Takemura (disegni) – Yuka Nakajima (character design)

Editore: Planet Manga

Prezzo: 4,5 € 

Genere: Shonen

Note: miniserie di 3 volumi

 

Yuta Segawa è un universitario del primo anno di lettere che  si trova ad accudire le  tre figlie: Sora, Miu e Tono, di sua sorella, la quale scompare in un incidente aereo con il marito e si sono perse le loro tracce.
Le tre ragazzine, sarebbero costrette a separarsi per essere destinate ad un orfanotrofio.  Essendo loro molto legate, sarebbe un  trauma non da poco, perciò Yuta decide di “adottarle” e vivere tutte e quattro nel suo appartamento di  dieci metri quadrati.
Queste sono le premesse, per l’inizio di situazioni piuttosto imbarazzanti e divertenti, anche perché  Sora sembra avere un certo interesse per  il ragazzo , il quale è membro di uno strano club studentesco “Associazione di ricerca tramite osservazione sul campo”….
L a trama è piuttosto semplice, permettendo una lettura veloce che rende immediatamente familiari i vari personaggi.  Probabilmente, questo è il suo punto di forza del manga che creando anche situazioni leggermente piccanti, non cade mai nel volgare ma anzi mette ancora più in risalto la vena umoristica di tutti i protagonisti, i quali sono partiti da una premessa  piuttosto drammatica.
La lettura è anche agevolata da un disegno pulito ma dettagliato che mette ben in risalto l’espressioni , soprattutto nei momenti più imbarazzanti e comici, dando la giusta impronta psicologica di tutti i contendenti  di questa , possiamo considerala proprio così, sit-commedy  alla giapponese.
Le vicende si sviluppano in tre albi, elemento non trascurabile, dato che viene concentrato tutto il meglio che si può descrivere inerente ad una storia di questo genere,  senza dilungarsi  con la possibilità di renderla  ripetitiva e farla cadere nell’ovvio tanto da diventare noiosa.
Fabio Jubei Valerio
Contributo fornito dalla redazione di Mondo Japan